Informativa breve sui Cookie

WordPress

WordPress è un CMS (Content Management System) creato per la gestione di blog. E’ una piattaforma utilizzata ormai da milioni di persone in tutto il mondo. Il suo utilizzo è destinato sia ad utenti inesperti che esperti: i primi potranno avvalersi di un dominio di terzo livello registrandosi al sito wordpress.com, avranno a disposizione un pannello con cui scrivere articoli e creare pagine e potranno scegliere alcuni template; i secondi, invece, potranno installare da sé la piattaforma, in un proprio dominio, e gestire il blog in maniera autonoma e professionale e soprattutto totalmente personalizzabile. Le migliori prestazioni si hanno naturalmente su un blog installato in un proprio dominio.

Accanto a WordPress in rete troviamo altre piattaforme per creare un blog, fra cui Splinder e Blogger. La scelta viene fatta per vari motivi. Se molti hanno amici che gestiscono un proprio blog su piattaforma Blogger saranno portati ad aprirne uno anche loro su quella piattaforma. Se un utente inesperto ha visitato un blog su Spinder e ne è rimasto colpito, sarà portato a crearne uno anch’egli su piattaforma Splinder.

Perché usare WordPress per la gestione del proprio blog? Ci sono ben 10 validi motivi per scegliere il CMS WordPress, per affidare a questa piattaforma open source il nostro blog, personale o aziendale.

1) Affidabilità

WordPress utilizza il linguaggio PHP e si avvale di un database Mysql. Il database risiederà nel nostro dominio, saremo noi a crearlo. Ogni volta che vogliamo possiamo fare un backup del database e salvare così ogni articolo e pagina che abbiamo creato, i commenti ricevuti, gli utenti iscritti. Di default WordPress ha un potente antispam, Akismet, gratuito, efficace contro i commenti spam che sicuramente riceveremo.

2) Semplicità d’uso

WordPress, anche se qualcuno sostiene il contrario, è semplice da usare. In rete inoltre esistono tante guide su come installarlo e amministrarlo. E’ dotato di un pannello di controllo intuitivo, che permette di gestirne tutte le funzioni, dall’aspetto grafico alla scrittura all’aumento delle prestazioni, funzioni che vengono gestite in maniera comprensibile. La scrittura degli articoli e delle pagine è facile e veloce.

3) Semantica

WordPress rispetta la semantica del codice. Fare uso della semantica significa innanzitutto utilizzare i tag per la loro corretta funzione. Questo implica un risparmio di codice con conseguente alleggerimento della pagina. Ne guadagna l’intera struttura del sito, la sua organizzazione e la sua gestione. Ogni articolo e pagina di WordPress ha un suo titolo, impostato coi tag <h1> o <h2>; il testo è all’interno di paragrafi, nei tag <p>; i menu di navigazione sono delle liste, grazie ai tag <ul>.

4) Attenzione agli standard W3C

WordPress viene rilasciato validato. Una struttura che rispetta gli standard del W3C è una struttura innanzitutto professionale. Il codice risulterà “pulito”, non ridondante; le pagine saranno più leggere; l’intero sito avrà maggiori possibilità di essere compatibile fra i vari browser; l’accessibilità del sito aumenterà e questo significa un conseguente aumento dell’utenza.

5) Piattaforma SEO friendly

WordPress è SEO friendly. La piattaforma può essere ottimizzata per i motori di ricerca velocemente e facilmente. Le url degli articoli e delle pagine, con le modifiche sulla struttura dei permalink, risulteranno comprensibili ed ottimizzate; i titoli degli articoli e delle pagine, grazie all’uso di un efficace plugin, possono essere scritti in un apposito campo per apparire poi nel title della pagina; con lo stesso plugin si può aggiungere una description alle pagine, contribuendo in questo modo al miglioramento del posizionamento.

6) Estetica

WordPress si presenta con un aspetto chiaro ed intuitivo. A differenza di altre piattaforme, che appaiono caotiche, WordPress ha un aspetto più pulito, semplice. L’enorme varietà di temi gratuiti a disposizione, inoltre, totalmente personalizzabili, lo rende ancora più appetibile. Ogni blog potrà avere la sua personalità, con una grafica ed una struttura progettate per le proprie esigenze.

7) Versatilità

WordPress è una struttura versatile. E’ un CMS che può essere utilizzato non solo per la creazione di un blog, ma anche per lo sviluppo di un sito dinamico. Gli articoli possono non essere presenti, è possibile creare soltanto pagine e sottopagine, dando l’impressione di vere e proprie sezioni interne del sito. Con l’uso di un plugin, inoltre, si possono creare differenti menu di navigazione per le pagine, gestibili tutti dal pannello di controllo. Non solo blog di articoli, quindi, ma anche videoblog, fotoblog, piccoli portali, siti aziendali, piccoli siti di commercio elettronico.

8) Enormi prestazioni

WordPress, grazie all’installazione di plugin aggiuntivi, può raggiungere elevate prestazioni. Si possono creare bellissime gallerie fotografiche, trasformare il blog in un videoblog, creare una sitemap in xml, aggiungere form di contatti, inserire mappe di Google, aggiungere il percorso pagina, inserire un carrello elettronico, creare un pdf dei post… ma questi sono soltanto alcune delle decine e decine di esempi di plugin disponibili per WordPress, tutti ovviamente open source.

9) Risparmio di tempo

WordPress permette di creare un blog o un sito in breve tempo. La facilità dell’installazione (creazione di un database, modifica di un file di configurazione, upload dei file nel server ed un paio di click) richiede una ventina di minuti appena, per avere una struttura pronta all’uso e alla personalizzazione. I centinaia di template a disposizione permettono all’utente di scegliere la struttura che più si adatta alle proprie esigenze.

10) Facilità di aggiornamento

WordPress è una struttura dinamica, dotata di un database e di un pannello di controllo: l’aggiornamento di un blog, o di un sito, è quindi rapido e semplice. In un sito statico siete costretti a creare di nuovo la pagina, inserire i contenuti direttamente nel codice HMTL oppure con un editor visuale comunque all’interno della pagina, poi dovete salvarla e quindi inviarla nel server. Con un pannello di controllo vi basterà scrivere titolo, testo, title e description, assegnare l’articolo o la pagina alla categoria o sezione di competenza e cliccare sul bottone “Pubblica”.

Utilizzare WordPress è una scelta che darà i suoi buoni risultati. Non solo, contribuirà anche a diffondere la filosofia dell’open source, il software libero. E’ chiaro che non si potrà creare qualsiasi sito internet con WordPress, ad esempio un sito enorme come amazon.com, ma per siti di una certa entità è la soluzione più ottimale.

Informazioni sull’Autore

Daniele Imperiweb designer, Guida a WordPress

Fonte: Article-Marketing.it

Pin It on Pinterest