In questi ultimi anni che stiamo vivendo, con la pandemia si è sviluppato un forte attaccamento alla tecnologia, come strumento di aiuto, come l’avvento dello smart working, didattica a distanza (DAD), “consegna a domicilio” (“delivery”) ,l’asporto” (“takeaways”), e- commerce ecc. Insomma una nuova condizione che ha accelerato la trasformazione digitale.

Anche in Italia si è fatto un grande passo avanti, molte attività per cercare di “sopravvivere” in questo periodo di chiusure si sono aggrappate fortemente alla tecnologia.

Internet e i social media sono stati da aiuto per tutte quelle persone che, stando a casa, avevano bisogno affacciarsi al mondo, raggiungendo il 60% della popolazione mondiale.

Nel corso dell’ultimo anno:

  • 376 milioni di utenti hanno iniziato ad usare i social media
  • 346 milioni di utenti hanno iniziato ad usare internet

Google ha effettuato degli studi sui nuovi modi di vivere, dati dalle nuove esigenze che sono cambiate in questi ultimi anni.

Quali sono le abitudini che abbiamo cambiato?

1. Uso maggiore social media;

2. Cambio della modalità di ricerca

Gli utenti eseguono ricerche online, con le seguenti modalità:

  • Vocale
  • Per immagini
  • Social

3. Diverse modalità lavorative

Lo smart working ha rivoluzionato il modo di lavorare, rendendo più facile, in fase di pandemia, la possibilità di lavorare.

4. E-Commerce

I risultati del report sui comportamenti d’acquisto online dei clienti è esponenziale,  il settore e-commerce ha registrato una crescita maggiore al 50%.

Molte attività per mantenere alti i profitti o per provare a sopravvivere alla pandemia hanno sfruttato il web con le piattaforme digitali per l’acquisto.

5. Ulteriori modalità di divertimento

Non avendo la possibilità di uscire per potersi divertire e svagare, abbiamo cercato nuove attività da svolgere, ad esempio:

  • Giochi di società online;
  • Cucinare insieme con i propri famigliari ricette online proposte da influencer su Youtube, in televizione ecc;
  • Adottare degli animali domestici;
  • Videochiamare amici e parenti;
  • Guardare film e serie tv sulle piattaforme digitali come Netflix, Prime video, Infinity ecc.

6. Rete 5 G 

Il 5G è la quinta generazione per la rete cellulare. Rispetto al 4G, il 5G possiede una maggior velocità di trasmissione dei dati ed un minor tempo di latenza, all’incirca di 2 ms, per garantire sempre più tempi di risposta in tempo reale.

Ora con la necessità di lavorare da remoto ed effettuare molte operazioni in smart working e videoconferenza, il 5 G ci viene in aiuto per migliorare tantissimi aspetti della nostra vita attuale.

In conclusione ci auguriamo di continuare a confrontarci con le evoluzioni cercando sempre soluzioni necessarie per affrontare il futuro.

Web Credits Urban-Energy.eu